Qualcosa di questa città è capace di entrare nelle ossa. E fa sentire lo scorrere umano della vita in una terra tra la montagna e il mare, dove andare oltre significa da una parte scegliere un percorso verso una barriera, dall’altra perdere lo sguardo nelle onde, tagliando alle spalle la terra.